Erashop i-Commerce - online service ecommerce revolution Erashop i-Commerce

  • /
  • /
  • Come usare correttamente gli hashtag nei tuoi post

Come usare correttamente gli hashtag nei tuoi post

Come usare correttamente gli hashtag nei tuoi post

Erashop da più di un mese ha introdotto una nuova ed efficace funzionalità dedicata esclusivamente ai negozianti Erashop: i post automatici che compaiono sulle pagine aziendali Facebook dei negozi online Erashop comprendono gli hashtag. In questo caso, a darti la giusta visibilità, ci pensiamo noi!

Ma quando tocca a te utilizzare il famoso cancelletto, come te la cavi?

Attenzione: utilizzare gli hashtag in modo corretto non significa inserirne a decine in modo totalmente casuale, soltanto per raggiungere più persone possibili.

C’è infatti chi lo utilizza male e chi ne abusa, senza ottenere alcun risultato utile. Le potenzialità dell’hashtag (detto anche cancelletto) però sono notevoli: suscitare la curiosità in persone che condividono i tuoi stessi interessi, ma soprattutto è un ottimo strumento che può aiutarti a far conoscere l'azienda e ciò che essa propone. E tutto questo anche al di fuori della cerchia di conoscenze che hai già incluso nel tuo Network, ovvero i tuoi amici e gli utenti che hanno già cliccato il fatidico "mi piace" alla tua pagina aziendale.

Vediamo a cosa serve l'hashtag.

HASHTAG PER CATALOGARE

Sui Social Network più diffusi come Facebook, Twitter, Instagram e Google+ è utilizzato per catalogare fotografie, post, tweet, ecc... Solitamente il # identifica le parole chiave del contenuto, che potrà quindi essere facilmente trovato da chi cerca quelle parole, insieme all'elenco di post che lo utilizzano.

Ad esempio: #Erashop, #VendereOnline, #shopping

HASHTAG PER CONOSCERE

Attraverso il # puoi conoscere cosa si dice della tua azienda, del settore in cui operi, dell'argomento che tratti, ecc... Potrai trovare spunti dalla concorrenza e provare a presentare la tua azienda in modo migliore.

Ad esempio: #Erashop, #CommercioElettronico, #NegozioOnline

HASHTAG PER DISCUTERE

Trovare argomenti di tuo interesse è molto più semplice attraverso gli hashtag. Potrai partecipare a discussioni e attirare l'attenzione dei partecipanti al tuo negozio online.

Ad esempio: #Erashop, #ComeVendereOnline, #VendiOnlineConErashop

HASHTAG PER PROMUOVERE

Vuoi promuovere i tuoi prodotti, far conoscere le tue novità, ecc...? Con l’hashtag puoi far conoscere ogni aspetto della tua azienda, coinvolgendo persone che magari non ne conoscono l'esistenza!

Ad esempio: #ScontiSpecialiErashop, #NewCollectionErashop

 

Come utilizzare l’hashtag nel modo corretto?

- Per catalogare i tuoi post dovrai scegliere con cura le parole chiave, e soprattutto essere specifico. Parole troppo generiche non porteranno alcun risultato;

- Quando crei un hashtag che comprende più di una parola, scrivilo senza spazi tra una e l'altra parola e con le lettere iniziali maiuscole. Ad esempio: #VendiOnlineConErashop.

Eliminare gli spazi è obbligatorio, altrimenti il sistema non pesca l'hashtag completo, mentre le iniziali maiuscole servono soltanto a rendere la lettura più scorrevole;

- Quando decidi di partecipare ad una discussione identificata con un determinato hashtag, utilizzalo e aggiungilo ai tuoi post, solo così gli utenti potranno percepire le tue idee e ciò che proponi. Fai in modo che i tuoi post siano coerenti e accattivanti;

- Quando scegli un hashtag che deve identificare solo ed esclusivamente un tuo prodotto, una tua offerta, un tuo servizio, assicurati che qualcun altro non l'abbia utilizzato prima di te;

- Utilizzare gli hashtag non significa abusarne. Facebook e Instagram permettono di inserirne un numero massimo di 30, ma quanti te ne servono per raccontare ciò che stai presentando? A te la scelta.

 

Queste dritte sono fondamentali per scrivere correttamente un post con gli hashtag.  

Anche se i risultati non arrivano nell'immediatezza, continua a provare e creare i tuoi contenuti.

Continua a seguirci e se hai bisogno di assistenza contattaci allo 035 198 33 160 - info@erashop.it

 

 


Condivi questo articolo